Dynamic Surface / Oled

Prima tavola esplicativa sui compagni di viaggio che accompagneranno l’utile processo cognitivo ed evolutivo in direzione del programma definitivo.

Andrea Branzi – Maribor Musem 2A + P/A studio “Art Forest” è una proposta di progetto per un concorso che aveva come scopo quello di ridefinire il museo Maribor in Slovenia. Il concept portante è quello di mixare le funzionalità outdoor e quelle indoor così da consentire l’uniformazione dello spazio a favore di un’ambiente avente le proprietà tipiche del verde e della piazza pubblica, ma conservare anche i benefit e l’utilità di uno spazio controlato dall’uomo. Interessante oltre alla gestione spaziale è il confronto con l’esterno sia lato facciata, aperto come una grande foresta, sia lato superficie esposta al sole e permeabilità verso l’involucro interno.

La proposta suggerita ed elaborata è quindi quella di creare un edificio che abbia la potenzialità di modifica spaziale del volume interno, in piena relazione con l’aspetto esterno.
La tecnologia OLED ci viene incontro, rivestire infatti un’utile superficie di facciata esposta al sole con un film a cromatismo ed intensità variabile, ma sopratutto programmabile permetterebbe di creare in forma estremamente dinamica buchi, aperture, punti luce e occultamento parziale di aree, che nel nostro edificio particolare sono destinate alla produzione intensiva agricolturale con metodo  idroponico, tuttavia aperto ad un uso relativamente pubblico.

Macchie dinamiche al servizio dell’involucro.

Di seguito tavola (ingrandibile) e breve esempio video sulla tecnologia oled:

Superficie Oled

esempio su una superficie comunemente utilizzata: la finestra.



I commenti sono chiusi.